Top & Flop Serie A Basket – 8° giornata

Ecco i risultati di questo ottavo turno:

Enel Brindisi – Sutor Montegranaro 97-78
Scavolini Pesaro – chebolletta Cantù 66-76
Trenkwalder Reggio Emilia – SAIE3 Bologna 77-68
Sidigas Avellino – Angelico Biella 74-82
Montepaschi Siena – Juve Caserta 86-66
Umana Venezia – Acea Roma 67-75
Cimberio Varese – Banco di Sardegna Sassari 85-84
Vanoli Cremona – EA7 Milano 59-78

Ed ecco i migliori ed i peggiori di questo turno:

TOP

Jonathan Gibson: prestazione con la P maiuscola per il play/guardia dell’Enel Brindisi. L’americano infatti infila 31 punti in 33 minuti d’utilizzo, mettendo a segno anche un 6/10 dalla lunga distanza. Ma è tutta la squadra pugliese a fare una signora prestazione: a fine partita, saranno ben 5 i giocatori di Bucchi a finire in doppia cifra! Da segnalare poi il 113(!) finale di valutazione per la squadra brindisina.

Cimberio Varese e Banco di Sardegna Sassari: bisogna rendere omaggio a queste due nuove regine del basket italiano, che danno vita ad una partita spettacolare, soprattutto sotto il punto di vista offensivo. Alla fine a spuntarla sono i lombardi, che rimangono primi in classifica ed imbattuti; ma onore ai sardi che con Thornton (23 punti) e T. Diener (11 assist) rimangono in partita fino all’ultimo. Rimane comunque un partita spettacolare.

EA7 Milano: tanti minuti per tutti, tanta umiltà e sacrificio di squadra e i lombardi portano a casa 2 punti d’oro per la risalita in campionato. Mancava Gentile e si è fatto vedere Stipcevic (12 punti in 11 minuti); non ha brillato Fotsis (ma guarda un po’…) e si sono fatti vedere Hendrix, Langford e Giacchetti. Vuoi vedere che l’ombra di Obradovic ha dato la scossa a Scariolo, che di conseguenza ha svegliato i suoi?

FLOP

Virtus Bologna: c’è da lavorare quel di Bologna, e molto. La squadra gira molto meglio quando in campo ci sono i baby bianconeri (Imbrò ’94, Gaddefors ’92 e Moraschini ’91), ma l’unico a non vederlo è coach Finelli che si ostina a far giocare un assente Rocca, un’imbarazzante Minard e Smith che ha la brillante idea di procurarsi un tecnico a 45″ dal termine, sul -6 con 2 liberi a disposizione. Più che assumersi delle colpe, Sabatini, farebbe meglio a tagliare gente come Minard, Smith e Finelli.

Sidigas Avellino: l’avevo detto la settimana scorsa che l’esonero di Valli non era la strada giusta per la salvezza. Tucci avrà lo stesso problema che aveva Valli: il roster troppo debole. Difatti, ieri, i campani hanno perso un’importante sfida salvezza contro Biella, tra le mura amiche. La dirigenza dovrebbe intervenire sul mercato, e alla svelta!

Denis Clemente: siamo sicuri che, dopo il taglio di Valerio Amoroso, fosse più utile andare a pescare questo play/guardia piuttosto che un’ala come Mancinelli? A guardare i numeri di ieri verrebbe da dire di no: 2/8 dal campo e 1 persa in 26′ di utilizzo, un po’ pochini.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...