Stelle nascenti – L’italiano d’America

Di solito quando si vola a Las Vegas lo si fa per fare un tuffo nel divertimento sfrenato che questa città può offrire. Poker, slot machine, gioco d’azzardo in genere. Ma la storia non deve per forza essere sempre così. C’è anche chi, a Las Vegas, è andato per giocare a pallacanestro.
Questa è la storia di un ragazzo italiano che, come tutti quelli che vanno a Las Vegas, ha deciso di giocare con la fortuna. Questa, però, è la storia di un ragazzo col sogno della NBA. Questa è la storia di Amedeo Della Valle.

Amedeo, classe ’93, nato ad Alba, provincia di Cuneo, è figlio d’arte: il padre Carlo, infatti, negli anni ’70 e ’80 ha calcato i parquet della serie A, con le maglie di Vigevano, Livorno, Torino e Roma.
Ma torniamo ad Amedeo. A soli 18 anni, il promettente ragazzo, decide di fare le valige e attraversare l’oceano, con destinazione la Findley Prep High School, Henderson, Nevada, a 20 Km da Las Vegas.
A convincerlo ad andare laggiù fu coach Micheal Peck che, dopo averlo visionato più e più volte, dichiarò che il ragazzo era perfetto per il gioco della Findley. Il ragazzo fu notato agli Europei under 18 di Wraclow del 2011, dove giocò da leader e fu il miglior realizzatore del torneo e tirò con percentuali molto notevoli (59,5 da due e 57,6 da oltre l’arco).
Dal liceo “Sobrero” di Casale Monferrato a Las Vegas, con borsa di studio, a soli 18 anni. L’idea di Amedeo è finire l’ultimo anno di liceo e iscriversi all’università negli States.

Alla Findley, però, non si scherza. Il basket è tutto. Senza però dimenticare lo studio.
Sveglia alle 6, e subito sala pesi. Alle 8,40 suona la campanella e tutti in classe. Poi pausa pranzo, dalle 15 alle 18 allenamento in palestra. La tradizione dell’High School del Nevada non è di poco conto: con coach Peck al timone, dal 2008 al 2011, la Findley ha vinto 154 partite e ne ha perse solo 8.

Alla fine del suo anno all’High School, Amedeo ha fatto il suo dovere come guardia titolare e miglior tiratore da tre. Molte prestigiose università gli ha messo gli occhi addosso con offerte di borse di studio. Ma alla fine la decisione è caduta su Ohio State, forte pretendente al titolo NCAA.
Si passa dall’high school al college, da Henderson a Columbus, ma i ritmi non cambiano: mattina studi e pomeriggi palla, senza però esagerare. Infatti le regole NCAA prevedono che non si vada oltre le 20 ore complessive settimanali.

 

Ma Amedeo non è il primo italiano nella NCAA. Prima di lui ci fu Daniel Hackett, attuale playmaker della Montepaschi Siena, che, dal 2006 al 2009, giocò con la maglia dei Trojans.

 

Della Valle, ora come ora, non pensa al futuro e vuole concentrarsi solo sul presente: “Quest’anno abbiamo ottime possibilità di raggiungere le Final4 di NCAA, siamo una delle squadre più forti. L’NBA? E’ presto, non sono ancora pronto per una realtà del genere; ovviamente ci penso, è un sogno per tutti, ma non ora.” E anche per quello che riguarda il suo futuro in azzurro, il piemontese ha i piedi ben saldi a terra: “E’ prematuro parlare di Nazionale, ma quando arriverà la chiamata sarò pronto a rappresentare il mio paese in qualsiasi parte del Mondo”. 

E ora, giusto per farvi un’idea del talento cristallino di Amedeo Della Valle, date un occhio a questo video in cui il ragazzo mostra le sue qualità contro la temibile Spagna, agli Europei del 2011, quelli in cui coach Peck rimase folgorato da lui.

Amedeo farà il suo esordio in NCAA l’8 novembre contro Marquette University, a bordo della portaerei militare. Siamo sicuri che, con tutta la tranquillità e la pazienza di cui ha bisogno un ragazzo del suo calibro, possa far bene già da quest’anno, dove si ritaglierà minuti importanti.
La speranza è quella di poterlo vedere presto nella NBA a duellare con Gallinari, Bargnani e Belinelli.

Alessandro Assad

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...