Top & Flop della Serie A Basket – 5° giornata

I risultati di questa giornata:

Enel Brindisi – Umana Venezia 63-82
Scavolini Pesaro – Banco di Sardegna Sassari 90-100
Sidigas Avellino – SAIE3 Bologna 87-77
Acea Roma – Juve Caserta 86-57
EA7 Milano – Trenkwalder Reggio Emilia 66-78
Sutor Montegranaro – Vanoli Cremona 74-80
Angelico Biella – Montepaschi Siena 56-81
Cimberio Varese – chebolletta Cantù 77-73

Ed ecco i Top e i Flop di questa quinta giornata di campionato:

TOP

Trenkwalder Reggio Emilia: una vittoria storica per i ragazzi di coach Menetti, che espugnano il Forum di Assago. Nessuno si aspettava di andare a Milano e dominare sull’Olimpia, vista anche l’assenza di una pedina fondamentale come Antonutti. Eppure i reggiani hanno aggredito subito la partita e sono tornati a casa con i 2 punti. Per Reggio è la seconda vittoria consecutiva.

Bootsy Thornton: una mostruosa prestazione dell’ala americana permette a Sassari di continuare a sognare e di rimanere in testa al campionato. 7/8 da 2, 6/10 da 3, 8 recuperi ed un pazzesco 40 di valutazione. Niente male per un 35enne!!

Yakhouba Diawara: è lui l’uomo simbolo dell’Umana Reyer Venezia che espugna il campo di Brindisi. 26 punti, 11 rimbalzi e 30 di valutazione per l’ex Denver e Miami. Il francese si sta caricando i lagunari sulle spalle e prova a portarli più in alto che può!

FLOP

EA7 Emporio Armani Milano: partita a dir poco imbarazzante per gli uomini di Scariolo. Non difendono, non segnano, non prendono rimbalzo. Insomma, non fanno nulla. Si fanno dominare da una neopromossa, in emergenza. L’emblema della prestazione ridicola dei milanesi è l’appoggio sbagliato di Hendrix, da solo in mezzo all’area, a 20cm dal canestro. I meno peggio sono Melli e Bourousis. E fortuna che avrebbero dovuto dominare il campionato…

SAIE3 Bologna: dov’è finita la Virtus che ci ha fatto divertire nelle prime 3 giornate di campionato? Ce lo si chiede da un po’, ma la risposta probabilmente non la sanno nemmeno a Bologna. La brutta prestazione di Avellino è un campanello d’allarme: 17 palle perse sono troppe, mentre 11 tiri da 3 presi sono pochini. Sabatini ha già detto a più riprese che non torneranno sul mercato. Sarà, ma se lo nomina così spesso evidentemente ci pensa.

Enel Brindisi: prestazione da dimenticare per i ragazzi di Bucchi, che incassano 19 punti di scarto davanti al proprio pubblico. Troppi tiri sbagliati, ma sopratutto troppi rimbalzi concessi ai lagunari (41, contro i 28 dei pugliesi). Reynolds e Fultz si incaponiscono sul tiro da 3 (2/10 in 2) e sono per il resto troppo trasparenti.

 

Alessandro Assad

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...