Stelle nascenti – Il prestigiatore di San Paolo

Quando arrivi a soli 20 anni ad essere sul tetto del mondo, e a firmare un contratto milionario, con una delle squadra europee maggiormente in ascesa, vuol dire che a livello planetario sei considerato una superstar.

Ma questo è il pensiero sbagliato che da qualche mese a questa parte, esattamente dalla firma del contratto con il Paris Saint Germain, Lucas Rodrigues Moura sta cercando di evitare.

Considerato uno dei fenomeni della fortunata fucina di giovani brasiliani, Lucas ha presto conquistato il supporto dei tifosi del San Paolo, una delle più gloriose e prestigiose squadre di calcio verdeoro.

Centrocampista offensivo dalle grandi doti tecniche e fisiche, ricopre diversi ruoli, come centrocampista laterale, trequartista, mezzala e punta. Il suo grande senso della posizione e la sua velocità esplosiva lo rendono inoltre una costante spina nel fianco durante ripartenze e contropiedi. La sua buona visione di gioco inoltre gli permette, al contrario di come accade per altri giocatori nel suo ruolo, di cercare sempre il passaggio a scardinare la difesa, invece della ricerca sfrenata del gol.

Terrore delle difese brasiliane e sudamericane in generale, già nel giro  della nazionale brasiliana, assieme ai compagni Neymar e Leandro Damiao, svolge il gravoso compito di dimostrare che il ct Mano Menezes non si è sbagliato a lasciare le chiavi della fantasia calcistica brasiliana a dei ventenni che in Europa presumibilmente non sarebbero mai esplosi alla stessa velocità in cui tutto questo sta accadendo.

La sua futura nuova vita al PSG sarà però una esperienza totalmente opposta al Brasilerao. Se Lucas è famoso per i suoi dribbling e la sua velocità, in Francia e in Europa, dove le difese sono più arcigne e dove regna sovrana la fase difensiva “d’esperienza” con falli a spezzare il gioco, interventi al limite del regolamento, la frustrazione e la continua ossessione dei difensori meno bravi a fermare l’avversario con ogni mezzo; il giovane paulista dovrà di certo migliorarsi costantemente e far esplodere tutto il potenziale che i 45 milioni spesi dal presidente parigino Nasser hanno visto.

Non sarà un compito facile, e sicuramente questa è la sfida monumentale che aspetta il giocatore, perchè confermarsi a livello europeo ancora oggi vuol dire essere al top del calcio mondiale, e queste viene chiesto a Lucas, entrare di diritto tra gli dei del calcio brasiliano e mondiale.

Filippo Mancini

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...