L’Angolo del Volley : A1M Seconda Giornata

Bentornati all’Angolo del Volley. Un weekend di stampo prettamente pallavolistico quello appena trascorso, data l’assenza della Serie A di calcio per la sosta dedicata alle nazionali. La seconda giornata del campionato di Serie A1 maschile non ha fornito grosse sorprese ma soltanto conferme, sia in positivo che in negativo. Ma andiamo a scoprire cos’è successo in questo secondo turno nel dettaglio:

Tonno Callipo Vibo Valentia  (3-0) Casa Modena

Nell’anticipo della seconda giornata Vibo conferma che la vittoria sul campo di Trento non è stata un caso liberandosi con un sonoro 3-0 di un irriconoscibile Casa Modena. Coscione (MVP del match) è ispiratissimo e sfrutta il braccio caldo di Klapwijk, autore di 18 punti (di cui 2 ace) e chiamando in causa i centrali nei momenti chiave del match. Bene  Buti e Barone, autori rispettivamente di 2 e 3 muri. Di fronte alla partita perfetta dei calabresi Casa Modena è devastante, ma in negativo. Troppi gli errori al servizio, specialmente nel secondo set, male la ricezione (nemmeno la girandola di cambi di Lorenzetti ha cambiato volto alla squadra in questo fondamentale) e grossi problemi in attacco a causa della serataccia di Celitans. Difficile trovare qualcosa di buono in questo match per gli emiliani che avranno da lavorare in settimana per trovare il bandolo della matassa di questa sconfitta. La squadra di Blengini intanto si gode i sei punti che significano il primo posto in classifica, un bel regalo al presidente Callipo.

Bre Banca Cuneo (3-0) CMC Ravenna

Fa quel che vuole la Bre Banca Lannutti Cuneo all’esordio in casa contro la Cmc Ravenna. Troppo elevato (come dimostrano i parziali di 25-13 25-20 25-13) il divario tecnico in tutti i fondamentali tra la squadra di Piazza e quella di Babini. Gara decisa dalla grande prestazione a muro dei piemontesi (18 muri contro i 4 di Ravenna) e dalla gran verve di Sokolov (18 punti) e Ngapeth (14 di cui 2 ace e 3 muri). Nel Ravenna ci prova Bellei ma serve ben altro ai romagnoli. L’assenza di Rooney non può essere un valido alibi, specie per i problemi in ricezione. Con questa vittoria Cuneo si porta in testa alla classifica lasciando la Cmc mestamente all’ultimo posto con ancora lo zero in casella.
Copra Elior Piacenza (3-1) Altotevere S. Giustino

Nonostante le assenze di Fei e De Cecco la Copra Elior Piacenza coglie la sua seconda vittoria consecutiva battendo senza troppi patemi San Giustino per 3-1. Al PalaBanca Monti schiera Corvetta in palleggio e l’ex Club Italia Vettori al posto dei due colpi del mercato estivo. L’opposto parmigiano ripagherà la fiducia del mister con 21 punti e una ottima prova, macchiata appena da un terzo set dove la Copra spreca e si fa superare dagli abruzzesi, a dimostrazione che manca ancora quella continuità che serve a diventare grandi. San Giustino ci prova con Van Der Dries ma si deve inchinare ai piacentini, che gestiscono il match ben guidati dal palleggiatore anconetano che manda in doppia cifra, oltre a Vettori, anche Zlatanov (16 punti di cui 15 in attacco), Papi (13 punti) e Tencati (11 punti con 4 muri). San Giustino ha molto da lavorare specialmente sul servizio : in Serie A1 19 errori dalla linea dei 9 metri (con solo 2 ace all’attivo) si pagano.

Lube B.M. Macerata (3-0) BCC-NEP Castellana G.

Troppa Lube Macerata per Castellana Grotte. I campioni d’Italia di Giuliani non steccano la prima al PalaScodella contro gli agguerriti pugliesi, che mettono seriamente in difficoltà la Lube specialmente nel terzo set. Mattatore di giornata il solito Zaytsev, 17 punti e un 91% di ricezione positiva, ma il titolo di MVP spetta a Dragan Travica, impeccabile in regia. I marchigiani vincono anche la sfida a muro (12 contro i 7 castellanesi) nonostante il neoacquisto pugliese Yosifov sia particolarmente ispirato in quel fondamentale. Per Castellana bene a tratti anche Sabbi (alla fine 12 punti) e un terzo set ben giocato che ha costretto la Lube ad una difficile rimonta dal 13-18, ma per questa squadra imprese del genere sono all’ordine del giorno. Macerata si porta a sei punti in attesa del primo scontro diretto della stagione previsto per la prossima giornata, sempre al PalaScodella contro la Copra Elior Piacenza, un match che promette scintille.

Marmi Lanza Verona  (2-3) Andreoli Latina

La palma di “Match of the Day” la vince la partita tra la Marmi Lanza e l’Andreoli. Gran bel match disputato da entrambe le squadre che si sono date battaglia fino alla fine. A spuntarla è Latina grazie all’innesto dalla panchina di Cisolla (decisivo sopratutto nel terzo set ai vantaggi) e ai 23 punti di Jarosz. Verona, ben guidata da Meoni prima e Peacock poi, ha iniziato un pò in sordina il match, ma numeri alla mano quando non vinci con ben 3 giocatori a 18 punti (De Marchi, Ter Horst e il migliore degli scaligeri, il centrale Rak) e Gavotto a 17 c’è da mangiarsi le mani. Latina è stata sicuramente più cinica ad approfittare di alcune sbavature della Marmi Lanza (il muro è stato usato troppe volte con facilità dagli schiacciatori laziali) tra cui un palleggio ben fintato ma abbastanza innocuo del libero laziale Rossini che cade a terra nell’incredulità del PalaOlimpia. Alla fine la spuntano i ragazzi di Silvano Prandi, la cui squadra si esibisce in alcune rimonte spettacolari e porta a casa due punti che proiettano Latina appena dietro il quartetto di testa con 5 punti. Un punto solo per Verona che almeno cancella lo zero dalla casella punti.

Sir Safety Perugia (Rinviata) Itas Diatec Trentino

Il match tra Perugia e Trento è stato rinviato al 7 novembre per permettere all’Itas Diatec di partecipare al Mondiale per Club, dove con due vittorie la squadra di Stojcev si candida al passaggio del turno. Da segnalare nella vittoria per 3-0 contro il Tigres l’esordio di Giacomo “Jack” Sintini con la maglia di Trento. Bella prestazione per il palleggiatore di Lugo di Romagna, al ritorno in un match ufficiale dopo quel turbolento 2011 dove gli venne diagnosticato un tumore. Male sconfitto ed esordio in un Mondiale per Club, se non è una fantastica favola questa!

MVP Seconda Giornata :

Nella seconda giornata il premio “Provate a Prendermi”, riservato ai giocatori che si dimostrano immarcabili quando si tratta di fare punto spetta a Luca Vettori della Copra Elior Piacenza. Vettori, nato a Parma 21 anni or sono, dopo le ottime apparizioni nel Club Italia in A2 viene ingaggiato da Piacenza come vice Fei nel mercato estivo. Monti gli concede una maglia da titolare contro San Giustino e lui si presenta con 21 punti e una bella prestazione. Il titolare in questa nuova Copra Elior è sicuramente Fox Fei, ma nel corso della stagione, se saprà farsi trovare pronto, l’opposto parmigiano sarà un’arma importante per la sua squadra in chiave playoff. O perchè no, anche per puntare a qualcosa di più.

Una menzione speciale comunque spetta a Jarosz (Andreoli Latina), top scorer di giornata con 23 punti, ma i tre punti di Piacenza contro i due dell’Andreoli promuovono l’opposto della Copra rispetto al polacco del Latina, che tuttavia continuando così sicuramente rivedremo in questa rubrica quanto prima!

Giornata dunque di conferme (Macerata, Cuneo, Piacenza e Vibo), crolli (Modena in primis) e una classifica che, in attesa della vera Itas Diatec Trentino (in bocca al lupo per il Mondiale per Club!) inizia a delinearsi. E’ ancora presto tuttavia per emettere dei verdetti, per cui arrivederci alla prossima giornata della Serie A1 Maschile, naturalmente di Volley!

Francesco Satta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...