L’Angolo del Volley : A1M Prima Giornata

Benvenuti in questa nuova rubrica, L’Angolo del Volley, dove si parlerà del massimo campionato maschile della pallavolo nostrana, iniziato lo scorso weekend dopo una pausa estiva che sembrava non finire mai. Stranamente nessun Tie-Break ma sicuramente una prima giornata non priva di sorprese. Vediamo i risultati nel dettaglio :

Altotevere S. Giustino  (1 – 3)  Lube B.M. Macerata

Nessun problema per i campioni d’Italia della Lube contro San Giustino. Dopo lo strepitoso match di Supercoppa è ancora Zaytsev il mattatore dell’incontro con 21 punti (di cui 4 aces). Nonostante qualche regalo di troppo nel secondo set la squadra di Giuliani è incisiva al servizio ma sopratutto precisa in ricezione, con Parodi poco presente in attacco ma col 79% di ricezione positiva. Prestazione comunque dignitosa quella degli umbri, con Van Der Dries autore di 20 punti. Il PalaKemon non sarà terra di facili conquiste.

Andreoli Latina (3 – 0) Sir Safety Perugia

Esordio con botto per l’Andreoli Latina, vittoriosa sulla neopromossa Perugia. Gli umbri mancano di esperienza e si vede, mentre i laziali trascinati da Rawerdink e un Verhees efficace al servizio colgono i primi tre punti soffrendo solo nel terzo set. Curiosità : è il primo 3 – 0 che Latina riesce ad ottenere all’esordio in campionato in tutta la sua storia. E se il buongiorno si vede dal mattino, coach Prandi può sorridere.

BCC-NEP Castellana G. (1 – 3) Bre Banca Cuneo

Il punteggio non deve trarre in inganno. Cuneo vince ma deve sudarsi questa vittoria al PalaGrotte. La squadra di Gulinelli, nonostante qualche assenza pesante di troppo, prova a resistere con tutti i mezzi al più elevato tasso tecnico degli avversari. Sabbi è presente in attacco ma viene a mancare nei momenti decisivi, ma quando Ngapeth al si scatena al servizio e Sokolov sfodera il braccio pesante delle grandi occasioni il solco decisivo è scavato. Bella comunque la reazione pugliese nel terzo set, che lascia presagire bene per il resto del campionato. Oltre a Ngapeth e Sokolov da segnalare (anche se non è una novità) la buona prova in regia di Grbic, che ha subito trovato l’intesa con l’opposto bulgaro.

Casa Modena (3 – 0) Marmi Lanza Verona

Ottimo esordio al PalaCasaModena per i padroni di casa del coach Lorenzetti. Nonostante le numerose manovre di mercato (la partenza di Dennis tanto per citarne una) l’inedita diagonale Baranowicz – Celitans se la cava egregiamente contro i veneti, dove solo Rak e il sempreverde Meoni esprimono una prestazione di livello. Per la Marmi Lanza sottotono Gavotto e l’ex Padova De Marchi, per i modenesi bene anche Kooy e Quesque (quest’ultimo incisivo anche a muro). Per i modenesi i presupposti per far bene ci sono.

CMC Ravenna (0 – 3) Copra Elior Piacenza

La rinnovata Piacenza trova una comoda vittoria al Pala De Andrè trascinata da un Fei autore di 17 punti. In attesa del tesseramento di Simon e data la squalifica di Zlatanov, coach Monti manda in campo Maruotti, autore assieme a Fei di una ottima prestazione (seppur qualche errore di troppo per lo schiacciatore di Fiumicino). Nuovi acquisti ispirati e  ben serviti da un De Cecco ispiratissimo, autore di una bella prova in cabina di regia. Poco da salvare nel Ravenna, se non alcuni colpi d’orgoglio di Zanuto e le battute di Bellei. Piacenza con i nuovi acquisti può sognare, per Ravenna c’è ancora tanto lavoro da fare.

Itas Diatec Trentino (1 – 3) Tonno Callipo Vibo Valentia

La sorpresa di giornata è la vittoria per 1 – 3 di Vibo Valentia in casa dei pluricampioni di Trento. Qualche segnale non proprio positivo si era già visto in Supercoppa dai ragazzi di Stoytchev, seppur privi di Juantorena, tenuto precauzionalmente a riposo in vista del Mondiale per Club. Dopo un primo set ben giocato infatti, Trento soffre tantissimo in ricezione contro i calabresi, trascinati (dopo un avvio in sordina) da un sontuoso Niels Klapwijk, autore di 26 punti. La differenza in questa partita (e conoscendo Trento, questo dato è incredibile) l’ha fatta il servizio : zero aces per l’Itas Diatec, ben cinque per Vibo. Preoccupante anche Stokr, che viaggia su percentuali in attacco (32% dopo il 47% in Supercoppa) ben sotto il suo abituale standard. Birarelli con 14 punti è l’unico a salvarsi in questa serataccia, mentre il patron Callipo si può godere una bella prestazione  di tutto il sestetto titolare (bene sopratutto il neo acquisto Simone Buti). Chissà che il viaggio in Qatar non serva a svegliare Kaziyski e compagni, irriconoscibili in questo avvio di stagione.

MVP Prima Giornata :

Vince il premio “Provate a Prendermi” di questa prima giornata l’opposto Niels Klapwijk di Vibo Valentia. Una delle rivelazioni dello scorso campionato di A1, Klapwijk, il 27enne schiacciatore di Amersfoort è stato riscattato dal club calabrese e ringrazia subito il patron Callipo, coach Blengini e i tifosi con una prestazione monstre : 26 punti (di cui 4 aces) che stendono nientemeno che l’Itas Diatec Trentino. Spettacolare l’azione conclusiva del quarto set che regala la vittoria a Vibo : Rafael al servizio, ricezione ++ in testa a Coscione che smarca l’olandese 1 vs 1 contro Stokr, a muro in posto 4. Stoccata mancina in parallela che nemmeno Kaziyski riesce a vedere. La scorsa stagione Niels Klapwijk ha messo a referto 454 punti. 26 per cominciare non sono male per niente!

Arrivederci alla prossima settimana per una nuova ed emozionante giornata del campionato più bello del mondo.

Francesco Satta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...