Le grandi in ritiro: Sarà un Milan low cost?

E così suonò anche la campanella a Milanello. Primo giorno di scuola, ma con pochi debutti e molte riconferme. Qualche centinaio di tifosi si sono assiepati davanti ai cancelli per vedere i loro idoli rossonneri, per quella che si preannuncia una rosa ancora da completare, con settori del campo in continuo fermento, e una vecchia volpe del mercato come Adriano Galliani, pronto a spendere i pochi soldi in cassa solo al momento opportuno.

Come per i cugini di fede nerazzurra, anche il Milan non ha ancora ben definito il mercato e ha pensato, questo caso a fine campionato scorso, allo sfoltimento della rosa, che ha visto partire più che altro la vecchia guardia, in particolar modo Seedorf, Gattuso, Nesta e Filippo Inzaghi. Queste partenze non sono state ancora però riassorbite, e la squadra pecca a livello di rosa, di componenti che a livello di esperienza e turnover hanno permesso ai rossoneri di essere competitivi su più fronti fino alla fine della stagione passata.

Scorrendo la rosa della stagione 12/13 non ci sono grosse novità, a partire dai portieri con i confermatissimi Abbiati e Amelia, affiancati dal terzo portiere, il giovane brasiliano Gabriel.

In difesa, dopo il tormentone Thiago Silva, che ha alla fine rinnovato fino al 2017, la novità riguarda Acerbi, giovane milanese ex Chievo Verona; inoltre riconferme per la difesa dell’anno scorso composta da Abate, Antonini, Bonera, De Sciglio, Mesbah, Mexes, Twaio, Yepes e il rientrante Didac Vilà.

Il reparto che ha più cambiato fisionomia è il centrocampo, dove il già ampiamente preannunciato ingaggio di Montolivo è stato seguito dall’acquiston di Constant dal Genoa e Traorè dal Nancy. La fascia centrale del campo poi ripropone i giocatori che hanno reso il Milan una squadra solida, a partire dal capitano, Ambrosini, passando per Boateng, Muntari e Nocerino, compresi tutti gli altri: Emanuelson, Flamini e Stasser.

Infine l’attacco dove nulla è cambiato, ma dove probabilmente la dirigenza agirà maggiormente, i nomi di Ibrahimovic e Pato e Robinho rimangono sempre caldi in chiave cessione, mentre sembrano più sicuri di rimanere a Milano sia Cassano che El Shaaraway.

Come detto la rosa non è cambiata di molto, e anche Massimiliano Allegri, durante la conferenza stampa di presentazione, ha voluto sottolineare l’importanza di tenere un gruppo unito, pur sottolineando anche il cambio della vecchia guardia, che sotto molti punti di vista è considerata un’opera dello stesso mister, intenzionato a lasciare in modo indelebile la sua impronta al Milan.

Le prime giornate del Milan saranno comunque a ranghi ridotti, vista l’assenza dei nazionali europei ( Montolivo, Cassano, Abate, Nocerino, Ibrahimovic e Mexes) e i brasiliani Pato e Thiago Silva, convocati in nazionale per le Olimpiadi di Londra.

Sul fronte mercato la dirigenza è a caccia di qualche colpo, soprattutto per un ambiente abituato a farsi suggestionare da un acquisto oneroso per tornare ad occupare gli spalti. I soldi dei Berlusconi però sembrano decisamente finiti, e la vicenda Thiago Silva, con il tentato blitz di Galliani per cederlo al Paris Saint Germain, non può che indurre al pessimismo. E anche in conferenza stampa a Milanello, per la presentazione della squadra il l’amministratore delegato milanista ha fatto uscire questi problemi, con il solito vecchio ritornello della diversità di tassazione italiana da quella spagnola e anglosassone. Le piste più calde comunque al momento sembrano quelle di Aquilani e Lassana Diarra che si giocano un posto per il centrocampo, mentre sembrano molto difficili se non impossibili le piste Van Persie e Kakà visti gli ingaggi troppo onerosi di entrambi i giocatori. Ma con meno di due mesi di mercato tutto è possibile.

Sarà davvero competitivo questo Milan, per ora, low cost?

Filippo Mancini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...