Niente scuse, abbiamo perso coi più forti!

Ci si potrebbe aggrappare a tante scuse. Si potrebbe dire che gli spagnoli hanno avuto un giorno in più per recuperare dalle fatiche della semifinale; si potrebbe dare la colpa alla sfortuna e ad una giornata-no; si potrebbe dare la colpa allo staff medico, che ha dato il via libera per far giocare gente come Chiellini e Cassano, che non erano al top della condizione; si potrebbe puntare il dito contro Prandelli e le sue scelte tecniche. Si potrebbe pure dare la colpa al Premier Monti.

Di scuse, volendo, ce ne sarebbero a volontà. Ma l’unica cosa da dire e da ammettere è che gli spagnoli sono stati nettamente superiori. Le Furie Rosse hanno insegnato calcio a tutto il Mondo ieri sera. Hanno dimostrato sul campo di essere i più forti, non lasciando mai la possibilità agli azzurri di poter anche solo provare a giocare. Mai nessuno aveva vinto una finale per 4 a 0; mai nessuno ha avuto un portiere, Casillas, la cui imbattibilità dura da 990 minuti.

Hanno vinto con merito, gli spagnoli. Vanno così a scrivere la storia del calcio, essendo la prima nazionale a vincere consecutivamente 2 Europei ed 1 Mondiale. Nessuno, prima di loro, era mai riuscito a compiere un’impresa del genere. Da loro bisognerebbe prendere esempio: per anni non hanno mai vinto nulla, e ora, dopo aver puntato fortissimo sulle loro cantere e sui loro settori giovanili, hanno assemblato una squadra stellare, che si basa principalmente su blocchi di giocatori di Barcellona e Real Madrid.

Per quello che riguarda gli azzurri invece, bisognerebbe ringraziare questi giocatori e questo allenatore, che per quasi un mese hanno riunificato ed entusiasmato un Paese messo a dura prova dalla crisi economica e da eventi soprannaturali. Su questa Nazionale in pochi avrebbero scommesso qualcosina. Loro, invece, lavorando a testa bassa, ci hanno fatto sognare e sperare. Sono arrivati fino ad una Finale a cui nessuno credeva. Hanno battuto ed eliminato squadre che venivano date come favorite, come la Germania ad esempio. Proprio la semifinale coi tedeschi è stata la partita più bella di questi ragazzi, quella che ha più entusiasmato un Paese intero e lo ha portato a riversarsi completamente nelle piazze ad esultare e ad inneggiare ai loro “eroi”.

Le lacrime viste ieri dopo la partita, sono lacrime vere, di chi credeva di potercela fare, di chi era ad un passo dalla gloria e da un momento che forse non rivivrà più. Già, perchè per alcuni di questi ragazzi potrebbe essere stata l’ultima apparizione in un evento così importante: gente come Pirlo, Buffon e Di Natale, cominciano ad avere qualche annetto di troppo e non è detto che ai Mondiali del 2014 ci siano.

Ma il futuro di questa Nazionale rimane comunque roseo. Prandelli ha confermato il suo matrimonio con la Nazionale, e potrà affidarsi a giovani di belle speranze, come Giovinco, El Shaarawy, Destro, Ogbonna, Borini e Verratti. Ma sopratutto potrà contare certamente su Mario Balotelli, un ragazzo a cui la stoffa del campione non manca affatto.

Concludendo, vi dico che quello che, secondo chi scrive, rovina la grande prova azzurra è la mancanza di coerenza da parte di molti. Fino a ieri, tutti hanno osannato il C.T. Prandelli per ciò che era riuscito a fare con questa squadra, salvo poi uscirsene fuori oggi con prime pagine come questa:

Prima Pagina

E’ giusto, secondo voi, “massacrare”un allenatore per la sconfitta coi più forti, dopo che ci ha portato fino alla finale?

Alessandro Assad

2 thoughts on “Niente scuse, abbiamo perso coi più forti!

  1. Grande applauso alla squadra e a Prandelli per il fantastico Europeo disputato. Abbiamo dato lezioni di calcio agli inglesi e ai crucchi. Ciò detto, non ci si può nascondere che ieri Prandelli ha sbagliato TUTTO.

  2. Su questo non posso che essere d’accordo con te!
    La cosa “strana” è veder passare Prandelli da uno status di “imbecille” perchè non ha portato attaccanti, ad uno di “miglior allenatore italiano” e, per finire, tornare ad essere un “imbecille” perchè ha sbagliato le scelte in finale. Mi piacerebbe vedere un po’ più di coerenza!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...