“E’ ora che l’Uefa si sturi le orecchie”

Questa è la battuta del capitano dell’Olanda Mark Van Bommel.

La notizia non è nuovissima, ma la figura pessima che stanno facendo Ucraina e Polonia, e di riflesso l’intera Europa è ormai di dominio mondiale.

Van Bommel ha reso questa storia di dominio pubblico, e tutte le eco, le voci che l’Uefa ha provato a mettere a tacere con qualche sorriso e qualche spot ora escono allo scoperto.  Il fatto scatenante si riferisce all’allenamento dell’Olanda, di sede, per questi campionati europei, a Cracovia.

Una sgambata come tante, in vista dell’esordio, della nazionale Orange, ma quello che stona senza dubbio è il solito repertorio di fischi e urla scimmiesche messa in atto da “loschi figuri” polacchi. La cosa ha dato molto fastidio alla nazionale olandese, che ha fatto di tutto per proteggere i suoi giocatori di colore ma nulla, il cupo teatrino è continuato senza che nulla fosse.

Il problema sicuramente è il riscontro politico. Infatti a seguito di questo episodio, la nazionale ha fatto un esposto non ufficiale alla Uefa, che come nelle più becere frasi da repertorio a commentato: “Non c’erano cori espliciti. Non si capiva bene.” Una frase che non lascia spazio a dubbi sul comportamento che, l’organo comandato da Michel Platini, vuole tenere per tutto questo campionato europeo.

Ma siamo sicuri ancora una volta che tutto questo faccia bene al gioco del calcio? Già un paio di settimane fa la BBC ,con un filmato, aveva sconsigliato ai suoi tifosi di colore, la trasferta europea dopo aver visionato con un servizio di mezz’ora, il clima e gli stadi di Polonia ed Ucraina, denunciando la forte deriva degli “ultras” locali in antisemitismo e nazismo. Ora questo.

La notizia è rimbalzata da una parte all’altra del globo, dai siti sudamericani, passando per Stati Uniti e Giappone, dove tutti i giornalisti hanno più volte denunciato la situazione e ora si trovano a contestare il comportamento della Uefa.

Cara Europa è questo che vuoi far vedere di te in tutto il mondo? Non basta la crisi economica? ci vuole anche il razzismo!

Filippo Mancini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...