Anche lo sport si ferma

Si potrebbe star qui a parlare del nuovo ciclone del Calcioscommesse che ha travolto il mondo italiano del pallone delle dichiarazioni del Premier Monti al riguardo. Si potrebbe parlare delle convocazioni del C.T. Prandelli in vista di Euro2012. Si potrebbe parlare dei playoff di basket in Italia ed Oltreoceano. Era prevista anche una nuova rubrica settimanale, oggi.

Questo è un blog che ha deciso di parlare esclusivamente di sport. Sport minori, sport nuovi, dettagli che pochi conosco dello sport, personaggi dello sport. Ma ci sono momenti nella vita in cui parlare di sport non è possibile. Come quello di oggi, 29 maggio. Oggi lo sport è stato fermato. Cancellato. Raso al suolo.

Già qualche giorno fa, il 20 maggio, una scossa di terremoto di 5.9 gradi della scala Richter travolse ed uccise 6 persone, oltre a fermare una terra, l’Emilia, tra le più produttive a livello nazionale. Una catastrofe che, forse, non si poteva evitare. Una catastrofe che si pensava passata. Oggi, invece,altre 3 scosse (la più forte era un 5.8 Richter) hanno spaventato nuovamente l’Emilia, riportandola coi piedi per terra e facendole capire che la catastrofe non era affatto passata. I dati (provvisori) parlano di almeno 15 morti, una decina di dispersi e oltre 200 i feriti soltanto oggi. Le città più colpite risultano Cavezzo, Carpi, Mirandola e Medolla, tutte nel modenese. Avvertita a Bologna, Ravenna, Ferrara, ma anche in Lombardia, Veneto, Toscana, Friuli Venezia Giulia e perfino in Austria.

Una vita per costruire, pochi secondi per distruggere.

Il terremoto è riuscito a fermare anche lo sport. In ordine di importanza, la prima a fermarsi è la Nazionale di calcio, che non giocherà l’amichevole prevista per stasera a Parma contro il Lussemburgo. Ma gli azzurri non sono gli unici a fermarsi.

Passando ad un livello più personale, a me, tutta questa situazione, fa uno strano effetto. Innanzitutto, perchè tutti questi paesi si trovano a pochi chilometri da casa mia. Vedendo le immagini in tv, sembrano posti lontani migliaia di chilometri da dove abito, e invece sono lì a poca distanza da me. E poi, ma soprattutto, perchè per me questi posti hanno sempre voluto dire Sport. Da più di 7 anni faccio l’allenatore di pallacanestro, e in tutti questi paesi c’è una palestra in cui sono stato. In tutte quelle palestre ho vissuto emozioni, belle o brutte che siano, ma comunque emozioni. La prima partita da capo-allenatore della mia ex squadra femminile, a Cavezzo. Il primo allenamento fatto con una selezione regionale, a Mirandola. Una vittoria importantissima con l’attuale gruppo di ragazzi che alleno, a Carpi. E potrei continuare ancora. Già il terremoto del 20 maggio mi “sfiorò”, visto che, io e i ragazzi che alleno se avessimo vinto la nostra ultima partita di 11 punti (e non di 9!), avremmo dovuto giocare le Final4 regionali il 19 e il 20 maggio a Reggiolo, uno dei comuni reggiani più colpiti dal sisma. Ora, vedere quei paesi, in cui sei stato così tante volte, così, fa un effetto stranissimo. Ti mette angoscia, tristezza e paura. Si fa fatica a credere ed accettare che quei posti siano stati rasi al suolo.

Anche lo sport si è dovuto fermare, quindi.

Voglio informarvi che dai social network è partito un appello alle istituzioni, a cui mi associo anche io. «Annullate la parata militare del 2 giugno e usate quei soldi per la ricostruzione del terremoto». Per gli utilizzatori di Twitter è’ stato anche creato un apposito #hashtag#no2giugno. 

Nella speranza che, col tempo, le cose tornino il più in fretta alla normalità, da sportivo, mi sento di onorare le vittime del sisma con un minuto di silenzio e di rispetto. Forza Emilia!

Alessandro Assad

One thought on “Anche lo sport si ferma

  1. Pingback: E’ lo sport a fermare il terremoto | Time Out!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...